Prenota
ita

Hotel

L’albergo centrale è una vera e propria istituzione a Lamezia Terme.

Già la storia della sua costruzione ha qualcosa di unico: nel 1920, Raffaele Cerminara, bisnonno degli attuali proprietari, edificò la struttura dopo aver ottenuto una concessione da parte della Santa Sede per demolire ciò che restava dell’antica Chiesa di San Giovanni che sorgeva proprio in quel punto. L’edificio iniziale era composto solo da un piano terra con giardino e poi un primo piano in cui c’erano un paio di stanze.

Il capostipite Raffaele seppe con la moglie pian piano affermarsi, facendo diventare l’albergo centrale punto di ritrovo, trasformando di fatto il giardino nel salotto della città. Ma molti, raccontano le cronache cittadine, erano anche i personaggi illustri che soggiornavano all’Albergo Centrale, di passaggio nei loro viaggi alla scoperta del sud-Italia. Dopo la seconda guerra mondiale, la struttura venne pian piano ampliata costruendo altri due piani e Gregorio, figlio di Raffaele, prese in mano la gestione dell’albergo. Gregorio e la moglie Eva, insieme ai cinque figli animavano l’albergo ed il ristorante al piano terra.

La struttura passò quindi dal padre al figlio che la diresse fino agli anni ‘70. Alla morte di Gregorio la moglie ed i figli decisero di accettare l’offerta del Comune e lo cedettero in fitto all’ente che lo trasformò, per più di vent’anni, nel Comando dei vigli urbani. Alla fine del contratto con il comune, la famiglia Cerminara non riprese in mano l’attività e la struttura pian piano si deteriorò, fino a sette anni fa, quando Barbara e Bruno Bertucci figli di Daniela Cerminara, una delle figlie di Gregorio, decisero di riavviare l’attività di famiglia e far tornare la struttura al suo antico splendore.